Champions League, la doppietta di Mbemba elimina il Galatasaray dalle coppe europee

La doppietta di Mbemba condanna il Galatasaray all’eliminazione dalla Champions League, ma la stessa sconfitta non le consentirà nemmeno di partecipare all’Europa League, conquistata invece proprio dall’Anderlecht grazie a questo successo.

In un Constant Vanden Stock Stadium tutto esaurito e carico del calore del tifo belga, il Galatasaray di Prandelli si gioca le sue speranze europee contro i padroni di casa dell’Anderlecht guidati da Hasi, in un match già da dentro o fuori. Alla squadra di Bruxelles basterebbe una vittoria per qualificarsi in Europa League, con la possibilità di giocarsi ancora un posto agli ottavi di Champions League se l’Arsenal dovesse perdere contro il Borussia Dortmund già qualificato. Per il Gala invece è obbligatoria la vittoria, sia per sperare in un difficile piazzamento agli ottavi (per concretizzare il sogno l’Arsenal deve uscire sconfitto nel suo match e poi dovrà perdere anche nella successiva giornata proprio con i turchi) sia per staccarsi dall’ultimo posto in classifica e avvicinarsi di più al traguardo della seconda coppa continentale.

I primi quarantacinque di gioco evidenziano tutte le difficoltà patite dal Galatasaray in questo periodo, con la squadra che esprime un gioco disordinato e con poca logica tattica. Non è un caso se poi infatti a dominare sul campo è proprio l’Anderlecht, che crea qualcosa in più rispetto ai rivali turchi. Nei primi dieci giri d’orologio è Mitrovic a spaventare la retroguardia di Prandelli, mancando clamorosamente il pallone all’interno dell’area lasciato tutto solo davanti a Muslera. Lo stesso portiere si rende poi protagonista più avanti, respingendo sul primo palo una punizione insidiosa di Tielemans. Dopo aver rischiato un calcio di rigore, con Telles che stende Vanden Borre proprio ai limiti estremi dell’area, finalmente si vede anche la formazione di Istanbul, che sfiora la rete del vantaggio al ’34 con una bellissima e pericolosa punizione dello specialista Sneijder. Non c’è nemmeno il tempo di disperarsi che, nella manovra offensiva immediatamente successiva, i belgi colpiscono due clamorosi pali con lo stesso tiro. Defour calcia al volo da fuori area, ma la sua conclusione viene sporcata da Mitrovic, con la palla che prima sbatte sul palo di destra, per poi attraversare tutta la porta toccando infine il legno sinistro.

Alla fine gli sforzi degli uomini di Hasi vengono ripagati, e poco prima del triplice fischio conclusivo arriva la rete del temuto vantaggio. Al termine di una confusa azione all’interno dell’area turca, è Mbemba a sbloccare il punteggio con un colpo di testa ravvicinato su cross. Il gol che sigla di fatto l’1-0 è però colpa di un atteggiamento difensivo errato, che consente al giocatore di colpire a botta sicura praticamente indisturbato. Per quanto riguarda il destino in Champions League, è ad ogni modo una rete inutile, perchè a Londra l’Arsenal conduce anch’essa nella prima frazione di gioco per 1-0, cancellando momentaneamente ogni speranza di sopravvivenza nel torneo per entrambe le compagini impegnate a Bruxelles.

Nella ripresa, contrariamente rispetto a quanto fatto vedere nella prima metà di gara, il Galatasaray si sveglia. Questa volta si rende anche più aggressivo in zona d’attacco sin da subito, ed è qui che sale in cattedra il portiere belga di origini italiane Proto. Para prima la punizione di Selcuk Inan, e poi intercetta con grande sicurezza anche le conclusioni di Burak Yilmaz e Altintop, con quest’ultimo che si fa notare con un gran tiro da fuori area. Dopo un periodo di gioco che non vede più alcuna occasione da rete, è ancora una volta la formazione di Prandelli ad andare vicinissima al vantaggio, con una gran conclusione in corsa al volo ancora di Yilmaz che si stampa sulla parte superiore della traversa. Qualche minuto dopo la partita viene sospesa per alcuni attimi, con l’arbitro che vuole sincerarsi delle condizione del proprio assistente di porta, colpito in testa da un oggetto lanciato dalle tribune. Fortunatamente non ci sono conseguenze, e la gara può riprendere senza intoppi. A quel punto è ancora l’arbitro protagonista, che non ci pensa due volte ad espellere Selcuk Inan, dopo che il capitano giallorosso aveva vivacemente protestato per un fallo non concessogli dal direttore di gara.

E così, con il Galatasaray in svantaggio e per giunta in dieci uomini, il clima cambia totalmente, e l’Anderlecht ne approfitta. Su calcio di punizione per i belgi Muslera respinge, ma sulla deviazione corta si presenta di nuovo Mbemba, che firma un’inaspettata doppietta a cinque minuti dalla fine dell’incontro.

La partita poi si chiude così, con un 2-0 che condanna il Galatasaray all’eliminazione sia dalla Champions League che dall’Europa League, la quale diventa un discorso solo per l’Anderlecht, che si qualifica matematicamente vista la vittoria dell’Arsenal, il quale approda agli ottavi di Champions a braccetto con il Borussia Dortmund. Per Prandelli arriva l’amarissima batosta anche in campo europeo, alimentando polemiche sul suo operato già accese. Il prossimo appuntamento del Gala in Champions sarà il 9 dicembre contro l’Arsenal alla Turk Telekom Arena, in uno scontro che non avrà più nulla da dire.

 

Risultato finale : Anderlecht 2 – Galatasaray 0 (’43, ’85 Mbemba)

Ammoniti : Defour (Anderlecht) – Chedjou, Tarik Camdal, Altintop, Bruma
Espulsi : Selcuk Inan (doppia ammonizione)
Classifica : Borussia Dortmund 12, Arsenal 10, Anderlecht 5, Galatasaray 1
Borussia Dortmund e Arsenal qualificate agli ottavi di finaledi Champions League
Anderlecht eliminato dalla Champions League ma qualificato in Europa League
Galatasaray eliminato dalle coppe europee

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...