Champions League, Borussia-Galatasaray 4-1: un altro flop europeo per Prandelli

La parola d’ordine: riscatto. Sia per Klopp che per Prandelli, entrambi contestati a causa delle pessime prestazioni in campionato. In Champions, tuttavia, ha sofferto quasi solo l’allenatore italiano.

Il copione non sembra variare nei primi minuti di Borussia-Galatasaray: tedeschi all’attacco, soprattutto sulle fasce, turchi in grande difficoltà. Eppure il muro difensivo del Galatasaray resiste, almeno nella prima mezzora. Molto bene sulla destra Tarik Camdal, nonostante l’ingombrante duello contro Marco ReusPrandelli finalmente riesce ad impostare la squadra con un ottimo assetto difensivo, dopo tanti problemi nelle scorse partite. Ma una traversa e un paio di occasioni importanti riportano il Galatasaray sulla terra, dopo un breve accenno offensivo firmato Sneijder in rovesciata. Il colpo del k.o. arriva dai piedi di Reus, bravo a partire sul filo del fuorigioco e ad infilare Muslera. Al 39′, è 1-0. E Prandelli riflette, in attesa di decidere quali mosse effettuare all’intervallo.

marco reus

Il secondo tempo parte nel segno del Galatasaray, con Sneijder pericoloso dalla distanza: cercando una replica delle reti al Fenerbahçe, l’olandese calcia da 25 metri e sfiora il possibile pari. L’occasione di Sneijder però è un fuoco di paglia: il Dortmund infatti torna a premere nei pressi di Muslera, finchè gli ultrAslan, tifosi ospiti, lanciano un bengala in campo.

La partita viene sospesa per un paio di minuti: sufficienti a far abbassare il ritmo difensivo del Galatasaray: il Borussia ne approfitta immediatamente, con Sokratis Papastathopoulos lesto a vincere un rimpallo sugli sviluppi di un calcio d’angolo e a mettere il pallone in rete. E’ il 55′, ed è il 2-0 per i padroni di casa. E mentre Klopp inserisce Gundogan al posto di KagawaPrandelli riflette sulle possibili mosse da fare. Il tecnico non cambia e viene momentaneamente confortato dai fatti: al 69′ Hakan Balta trova il 2-1, su assist di Sneijder, autore di un corner preciso. Klopp non perde tempo, buttando Immobile nella mischia. L’italiano non delude le aspettative, andando subito in rete in contropiede al 73′. Il 3-1 sembra demolire i turchi, sempre più in difficoltà, con una montagna da scalare.

All’80’ Prandelli opera il primo cambio della partita, con l’ex di turno Yasin Oztekin buttato nella mischia. Ma è troppo tardi: Aubameyang sfiora ancora il gol, con Chedjou che salva a pochi metri dalla linea. E mentre Burak YilmazAdrian Ramos scendono in campo, la sfortuna si accanisce sul GalatasaraySemih Kaya devia nella propria porta in maniera fortuita un cross di Immobile. I tifosi ospiti non la prendono ancora bene, con l’ennesimo lancio di bengala in campo. Lo spettro di una squalifica-Champions incombe sul Galatasaray, mentre il pallone scorre stancamente sul prato del Signal Iduna Park. Ci aspetta un’altra lunga settimana di “contestazione” a Cesare Prandelli, che a dire il vero stasera ha schierato un buon Galatasaray. Nonostante il risultato, un netto 4-1, il club turco ha mostrato alcuni timidi segni di ripresa nel gioco. Troppo poco, in ogni caso: l’Anderlecht strappa un punto a Londra e vola al terzo posto. Anche l’Europa League sembra un miraggio, ora per il Galatasaray.

CLASSIFICA GRUPPO D (CHAMPIONS LEAGUE):

Borussia 12
Arsenal 7
Anderlecht 2
Galatasaray 1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...